Fruit Company
WELCOME

Metformina perdita di peso pcos - La metformina è il trattamento ideale per la PCOS?

Alle donne con PCOS sottoposte a vitrofertilizzazione dovrebbe essere offerta la metformina per ridurre il loro rischio di sindrome da iperstimolazione ovarica. Prove limitate suggeriscono che la metformina può essere un'alternativa adatta alla pillola contraccettiva orale (OCP) per il trattamento dei sintomi iperandrogenici della PCOS, compresi irsutismo e acne.

Quanto tempo ci vuole per vedere i risultati della metformina PCOS?

C'è qualche beneficio a partire da circa un mese dopo l'inizio della metformina. La metformina ha un beneficio più sostanziale per la fertilità quando la donna l'ha presa per almeno 60-90 giorni.

La resistenza all'insulina che avevi stava contribuendo all'aumento di peso e la metformina aiuta a invertire questa tendenza. La perdita di peso dovuta alla metformina è di solito lenta e graduale nel corso di molti mesi o anni e varia da persona a persona a seconda di altri fattori come lo stile di vita, la dieta, l'esercizio.

Perché non dovremmo prendere la metformina? Le persone con problemi ai reni, al fegato o al cuore potrebbero non voler prendere la metformina perché può causare una condizione rara ma a volte fatale chiamata acidosi lattica. Questo è più comune nelle persone con problemi ai reni, al fegato o al cuore. Questo può verificarsi a causa della metformina che si accumula nel corpo ed è fatale in circa il 50 per cento dei casi.

La verità è che mentre la resistenza all'insulina è la causa di fondo della PCOS, ci sono modi molto migliori per trattare questo problema e si scopre che la metformina NON è il miglior farmaco per ridurre lo zucchero nel sangue O aiutare con la perdita di peso.

Questo studio ha rivelato che: la metformina ha migliorato significativamente la frequenza delle mestruazioni, ha aumentato la sensibilità all'insulina e ha ridotto il testosterone e l'insulina nel siero.

Se si considera che la dose conta abbastanza in termini di quanto i pazienti perdono peso, allora si può facilmente capire che i farmaci più efficaci sono suscettibili di provocare una perdita di peso ancora maggiore rispetto alla metformina.

Questo grafico delinea i vari dosaggi di metformina e come alcuni pazienti hanno perso peso.

Livelli più alti di insulina possono anche causare l'aumento di peso; molte donne con PCOS sono in sovrappeso o obese.

L'ultima versione della revisione Cochrane ha anche incluso questo importante sottogruppo di donne non obese (donne con un BMI inferiore a 30 o inferiore a 32) in un'analisi di sottogruppo, anche se non ha incluso il sottogruppo di donne non obese i cui dati erano disponibili da una pubblicazione di dati supplementari associati alla pubblicazione primaria dello studio americano (15), e ha raggiunto una conclusione simile, che nessuna differenza era evidente tra l'efficacia della metformina e del clomifene come monoterapia per l'induzione dell'ovulazione nelle donne non obese con PCOS (10).

Inoltre, provoca anche una perdita di appetito che può portare alla perdita di peso.

Lo scopo dello studio era di valutare i livelli sierici di vaspin nella PCOS e gli effetti sui livelli di vaspin della metformina o della perdita di peso.

Significa che hanno preso pazienti che in precedenza hanno preso la metformina ma non hanno perso peso, e hanno messo questi pazienti sulla combinazione di metformina più agonista GLP-1 e hanno fatto, infatti, perdere peso.

In conclusione, i livelli sierici di vaspin sono elevati nella PCOS, ma né una piccola perdita di peso né la metformina influenzano significativamente i livelli di vaspin. Questo documento mira a rivedere le migliori prove disponibili per l'uso della metformina per le donne con PCOS e a definire il suo posto tra gli altri trattamenti riconosciuti per i vari problemi che le donne con PCOS possono sperimentare.

Per le donne obese, d'altra parte, il tasso di gravidanza e di parti vivi sembra essere più alto per il clomifene rispetto alla metformina (10), ulteriormente supportato da un RCT malese (18) in cui la maggior parte delle donne erano obese e ancora una volta, il clomifene è risultato essere superiore alla metformina per le donne obese con PCOS anovulatoria.

Tuttavia, data la tendenza della metformina a migliorare le risposte nelle donne che si sono dimostrate resistenti al clomifene e ad altri trattamenti, sembra ragionevole che a tutte le donne in queste categorie di trattamento venga offerto il trattamento con metformina fino a quando non hanno stabilito una gravidanza, forse anche per continuare a prendere la metformina in gravidanza, dato che i precedenti di sicurezza della metformina in gravidanza sono ora rassicuranti.

Scopri perché la metformina aiuta a perdere peso, ma soprattutto cosa funziona meglio e come perdere finalmente peso se hai la PCOS.

Quanto tempo ci vuole per un paziente PCOS per perdere peso? In uno studio, 45 donne con PCOS si sono allenate con i pesi 3 volte alla settimana. Dopo 4 mesi, hanno perso il grasso della pancia e guadagnato massa corporea magra, riducendo il testosterone e i livelli di zucchero nel sangue ( 33 ). Riassunto Sia gli esercizi cardio che quelli di allenamento con i pesi possono aiutare le donne con PCOS a perdere grasso corporeo e a migliorare la sensibilità all'insulina.

Moghetti et al (1) hanno intrapreso uno studio in doppio cieco confrontando gli effetti della metformina con il placebo in donne con PCOS. I risultati possono variare da persona a persona, ma per me, PCOS magra, la metformina mi ha fatto perdere peso un po' all'inizio, ma poi si è stabilizzata dopo qualche settimana. Si può vedere da questo studio la correlazione diretta tra il dosaggio di metformina e la perdita di peso nel tempo.

Si può perdere peso con la metformina con la PCOS? Conclusioni: La perdita di peso è una caratteristica della terapia protratta con metformina nelle donne obese con PCOS, con una maggiore riduzione di peso potenzialmente raggiungibile con dosi più elevate. Sono necessari ulteriori studi per determinare se altri aspetti del disturbo possono beneficiare della dose più alta di metformina.

Anche molti medici e ginecologi somministrano metformina per la perdita di peso quando al paziente viene diagnosticata (dosaggio di metformina) la PCOS. È stato dimostrato che la metformina migliora il profilo ormonale e riduce il peso nelle donne con PCOS ( 12 ).

I possibili effetti collaterali della metformina includono nausea, vomito, mal di stomaco, diarrea e perdita di appetito.

L'assenza di prove di superiorità di entrambi gli agenti, metformina contro clomifene, dai dati RCT disponibili, combinati con gli altri vantaggi della metformina rispetto al clomifene, significa che la metformina dovrebbe essere seriamente considerata come il trattamento di prima linea più adatto per l'infertilità anovulatoria per le donne non obese con PCOS.
Sono stati riportati diversi effetti legati alla metformina nelle pazienti PCOS, tra cui il ripristino dell'ovulazione, la riduzione del peso, la riduzione dei livelli di androgeni circolanti, la riduzione del rischio di aborto spontaneo e la riduzione del rischio di diabete mellito gestazionale (GDM).

La prima cosa che i medici tipicamente consigliano alle donne con PCOS è gestire i livelli di zucchero nel sangue (e possibilmente perdere peso) con l'intenzione di mitigare molti dei sintomi della PCOS che risultano da questi squilibri.

È possibile che l'insulino-resistenza supplementare che colpisce le donne con obesità, in aggiunta all'insulino-resistenza che è una parte fondamentale della fisiopatologia della PCOS, possa essere troppo per la metformina (riconosciuta come un sensibilizzatore dell'insulina di potenza solo moderata rispetto, per esempio, ai glitazoni) per superare.