Fruit Company
WELCOME

La perdita di peso può aumentare il gfr - La perdita di peso influenza il GFR e l'EGFR?

Abbiamo ipotizzato che una grande perdita di peso riduce la massa muscolare e la pCr causando un aumento dell'eGFR (equazioni basate sulla creatinina), mentre il GFR misurato (mGFR) e l'eGFR basato sulla cistatina C non sarebbero influenzati se aggiustati per la superficie del corpo. Studio prospettico di intervento che include 19 pazienti.

Il GFR è la migliore misura della funzione renale, ma anche la creatinina può essere un utile indicatore della salute dei tuoi reni.

Per capire l'entità di cui i risultati potrebbero differire a seconda del metodo di valutazione della funzione renale, abbiamo valutato la differenza tra ogni coppia di GFR con il cambiamento di peso in modelli a effetti misti aggiustati per il tempo, il peso al basale, l'uso di diuretico variabile nel tempo, il gruppo di randomizzazione e un termine di interazione per il gruppo di randomizzazione con il tempo (prima e dopo 3 mesi).

Pochi studi hanno esaminato l'associazione longitudinale tra la funzione renale e il cambiamento di peso utilizzando più metodi di valutazione della funzione renale, in particolare nei pazienti con CKD.

Perdere peso può invertire la malattia renale?

Sommario: perdere peso può preservare la funzione renale nelle persone obese con malattia renale, secondo un nuovo studio. I risultati indicano che togliere i chili potrebbe essere un passo importante che i pazienti con malattia renale possono fare per proteggere la loro salute.

Gli individui con il maggiore aumento di peso e la maggiore perdita di peso tendevano ad avere un peso basale, un BMI, una pressione sanguigna diastolica e una prevalenza di proteinuria più alti rispetto ai gruppi con cambiamento di peso più stabile.

Un recente studio condotto da ricercatori negli Stati Uniti ha indicato che i semplici programmi di perdita di peso non possono migliorare la fertilità o gli esiti delle nascite.

GFR come misura della funzione renale GFR (tasso di filtrazione glomerulare) è uguale alla somma dei tassi di filtrazione dei nefroni funzionanti nel rene.

La lesione renale acuta (AKI) è una perdita improvvisa della funzione renale che si verifica in diverse ore o giorni.

PCR e mgfr cambiano con la perdita di peso?

Le equazioni MDRD e CKD-EPI per la stima del GFR (eGFR) includono la pCr. Abbiamo ipotizzato che una grande perdita di peso riduce la massa muscolare e la pCr causando un aumento dell'eGFR (equazioni basate sulla creatinina), mentre il GFR misurato (mGFR) e l'eGFR basato sulla cistatina C non sarebbero influenzati se aggiustati per la superficie del corpo.

Qual è il ruolo del GFR nella valutazione dell'obesità? La valutazione accurata del GFR è importante, sia per valutare l'effetto della perdita o dell'aumento di peso sulla funzione renale, sia per informare il dosaggio dei farmaci e la consulenza al paziente. Tuttavia, i metodi ottimali per misurare la funzione renale nel contesto dell'obesità [ 16] o longitudinalmente nel contesto del cambiamento di peso sono incerti.

Il GFR deve essere normalizzato al lbw nei pazienti obesi?

Come notato nelle sezioni precedenti, il BSA normalizza il GFR ma non è l'unico scalare valido quando si trattano pazienti obesi. Diversi ricercatori hanno dimostrato che il GFR normalizzato al LBW (misurato o stimato) corregge le differenze osservate con le misurazioni del GFR assoluto nei soggetti obesi.

L'EGFR cambia con l'aumento o la perdita di peso?

Allo stesso modo, quando si è usato l'eGFR log-trasformato come risultato, non c'era alcuna associazione significativa tra il cambiamento di peso e l'eGFR [per 5 kg di aumento di peso, 0,29% (95% CI: -0,31 a 0,89%, P = 0,3)]. Nelle analisi di sottogruppo, i risultati sono stati simili tra i gruppi stratificati per sesso, BMI basale, forma del corpo, PCR delle urine e storia di malattia cardiaca (Tabella 3).

Come influisce la massa corporea sul GFR? L'aumento dell'IMC è stato coerentemente associato a una riduzione dell'eGFR. Il GFR stimato era più basso nei partecipanti con peso corporeo normale superiore (BMI, da 22,0 a 24,9 kg/m2) o che erano in sovrappeso o obesi (BMI>o=25 kg/m2), rispetto ai partecipanti con peso corporeo normale inferiore (BMI, da 18,5 a 21,9 kg/m2). Come tale, ha guadagnato cardio per perdere peso e la perdita di peso migliora l'attenzione gfr attraverso il Dr. Come questo processo continua, il tuo metabolismo si adatta, abbassando le vostre esigenze caloriche ancora di più di quello che ci si aspetta dalla perdita di peso da solo. Questo implica che gli studi che valutano l'impatto della perdita di peso sulla funzione renale dovrebbero usare il GFR misurato direttamente o altri marcatori di filtrazione che non sono collegati alla massa muscolare.

A cosa serve che io, da vecchio, vada a Ejung La rivolta, disse Horn, solo tu puoi unire le rivolte dappertutto per farla riuscire, in modo che Ejung non ricada nella barbarie.

Questo suggerisce che per monitorare i cambiamenti nella funzione renale nel tempo in pazienti che sperimentano una grande perdita di peso, le stime del GFR basate sulla cistatina C possono essere più utili.
La superficie corporea influenza la funzione renale nei soggetti sovrappeso e obesi? Inoltre, l'aggiustamento del GFR in base alla superficie corporea (BSA) confonde la valutazione della funzione renale. Tuttavia, l'errore di usare il GFR stimato aggiustato dalla BSA non è stato adeguatamente valutato nei soggetti sovrappeso e obesi.

Il GFR è considerato il modo ottimale per misurare la funzione renale che, insieme all'albuminuria, può aiutare a determinare l'estensione della CKD in un individuo.

Perché il GFR è indicizzato alla superficie corporea nei pazienti obesi?

La convenzione di indicizzare la velocità di filtrazione glomerulare (GFR) alla superficie corporea (BSA) cerca di normalizzare l'esposizione alle scorie metaboliche in popolazioni di dimensioni corporee diverse. Negli individui obesi, questa convenzione si traduce in un GFR indicizzato significativamente più basso del GFR non indicizzato, che ha implicazioni pratiche per il dosaggio dei farmaci.

Questi studi suggeriscono che la perdita di peso può sopprimere i cambiamenti istopatologici del rene, il che protegge dal deterioramento della funzione renale nelle persone obese. È da notare che l'aumento del GFR osservato è associato a una diminuzione del numero di complicazioni metaboliche nel tempo, dimostrando così un vero miglioramento della funzione renale. Se la diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare stimata (eGFR) è dovuta a una lesione renale acuta con una diminuzione improvvisa della funzione renale, questa può comunemente essere invertita.
Nei 13 studi in cui la perdita di peso è stata ottenuta con la chirurgia bariatrica, l'indice di massa corporea (BMI) è diminuito significativamente in tutti gli studi; il GFR è diminuito in sei studi su pazienti con iperfiltrazione e aumentato in uno studio su pazienti con CKD stadio 3-4.

Parole chiave: albuminuria; agenti antiobesità; chirurgia bariatrica; malattia renale cronica; dieta; tasso di filtrazione glomerulare; obesità; proteinuria; perdita di peso.

Questi risultati suggeriscono che la velocità della perdita di peso può influenzare la funzione renale nei maschi con alto BMI normale, e che la perdita di peso lenta è più benefica per la funzione renale rispetto alla perdita di peso rapida.

Il peso influenza il GFR?

Poiché il GFR varia con il peso e l'altezza, è evidente che i confronti del GFR devono includere qualche aggiustamento per le dimensioni del corpo. Tuttavia, nei pazienti obesi, c'è ancora il problema dell'indicizzazione in base alla superficie corporea (BSA).

La stima del GFR aggiustata dalla BSA è accurata nei soggetti sovrappeso e obesi?

Tuttavia, l'errore di usare il GFR stimato aggiustato dalla BSA non è stato adeguatamente valutato nei soggetti sovrappeso e obesi. Metodi: Abbiamo valutato l'errore di 56 equazioni basate sulla creatinina e/o la cistatina-C e l'aggiustamento del GFR in base alla BSA in 944 soggetti in sovrappeso o obesi con o senza malattia renale cronica (CKD).

Perdere peso può influire sui reni?

Una rapida perdita di peso può creare carenza di energia e i reni non saranno in grado di sopportare la pressione delle altre attività. Il più delle volte, alle persone che sono prive del peso normale, il medico consiglia di aumentare di peso o di smettere di ridurre il peso corporeo per mantenere la condizione sana del rene.

Una volta che si inizia a perdere peso corporeo, però, questo deficit diventa sempre più piccolo, rallentando la perdita di grasso.

Una possibile ragione di questa incongruenza è stata l'effettiva diminuzione della funzione renale causata dalla perdita di peso ha influenzato l'eGFR in misura maggiore rispetto all'apparente miglioramento del livello di creatinina nel siero dovuto alla diminuzione della massa muscolare.

Per fornire una guida su una perdita di peso sicura alle persone obese, sono necessarie più linee di prova sulla relazione tra perdita di peso e funzione renale. I rischi e i benefici della perdita di peso in relazione alla funzione renale possono essere diversi a seconda del BMI e della velocità di perdita di peso nei maschi.